ISOLAMENTI A CAPPOTTO

Con il sistema a “cappotto” un edificio viene isolato termicamente posizionando pannelli in materiale espanso o fibre di lana minerale sulla faccia esterna delle pareti perimetrali; con questa soluzione inoltre i ponti termici, specialmente in corrispondenza di pilastrispallette finestre e cordoli dei solai, vengono eliminati e con essi la formazione di condensa, muffe e macchie all’interno.

L’isolamento a cappotto esalta lo sfasamento e lo smorzamento dell’onda termica dell’edificio e permette di sfruttare in maniera ottimale l’inerzia termica, certamente maggiore per edifici realizzati con murature di grande spessore.

Isolando termicamente un edificio è infatti possibile sfasare l’onda termica a seconda della stagione in cui ci si trova: nelle stagioni invernali, i muri accumulano calore durante le ore di funzionamento dell’impianto di riscaldamento e se ben isolati ne cedono pochissimo all’esterno, per poi rilasciarlo lentamente all’interno durante le ore notturne riducendo il disagio conseguente allo spegnimento o alla attenuazione del riscaldamento. Nelle stagioni più calde e soleggiate, al contrario, il pacchetto isolante ritarda e riduce l’ingresso del picco dell’onda termica nell’edificio spostandolo verso le ore notturne quando la temperatura esterna si è raffrescata ed è possibile ventilare le murature all’interno.

L’adozione di elevati spessori di isolante termico riduce pertanto il calore in uscita in inverno ed in ingresso in estate; ma se lo stesso è posizionato all’esterno della muratura, con il sistema “a cappotto”, si esalta inoltre l’inerzia termica della muratura; questo tipo di installazione è particolarmente consigliata nelle abitazioni permanenti in cui il riscaldamento invernale avviene in maniera sistematica e costante.

L’installazione del cappotto è inoltre consigliata quando è necessario il rifacimento dell’intonaco e dei tinteggi esterni: infatti verranno apportati tutti i vantaggi sopraelencati, eliminando il rischio di sbollatura ed efflorescenze sfruttando l’opportunità del ponteggio attorno all’edificio.

ESEMPI DI OPERE REALIZZATE


Vajont (PN)

Asilo Nido Comune di Vajont

Cappotto termico in polistirene espanso.


Malegno (BS)

Municipio

Cappotto in lana minerale.


San Pancrazio (PR)

Residenza Le ginestre

Isolamento termico a cappotto con polistirene espanso.


San Pancrazio (PR)

Residenza Privata

Isolamento a cappotto in polistirene espanso.


San Pancrazio (PR)

Residenza Le ginestre


Parma

Condominio Via Sidoli


Sorbolo (PR)

Palazzina Condominiale


Parma

Condominio Via Tonani


Monticelli Terme (PR)

Asilo Nido unione Pedemontana

I VANTAGGI DELLA
FACCIATA METALLICA

RISPARMIO ECONOMICO

Riduzione delle spese di riscaldamento e raffrescamento e riduzione delle emissioni inquinanti.

MAGGIOR COMFORT ABITATIVO E AMBIENTI PIÙ SALUBRI

Riduzione dei ponti termici e della formazione di muffe e condense.

LA SUPERFICIE ABITABILE RESTA INVARIATA

Tutte le lavorazioni vengono eseguite all’esterno senza disturbi e diminuzione dello spazio utile all’interno dei locali.

MAGGIORE DURABILITÀ DELLE FACCIATE

Nonostante mantenga l’impatto visivo originario l’intonaco è meno soggetto ad ammaloramenti dovuti all’umidità.

GARANZIA POSTUMA

Il cappotto può essere garantito con una polizza assicurativa postuma decennale.

RISPARMIO FISCALE

Per tutto il 2015 grazie agli incentivi statali per il miglioramento della classe energetica dell’edificio risparmio pari al 65 % della spesa sostenuta diluiti in dieci anni.

NORMATIVE

UNI EN 13162:2015
ISOLANTI TERMICI PER EDILIZIA

UNI EN 16012:2015
ISOLAMENTO TERMICO DEGLI EDIFICI – DETERMINAZIONE DELLA PRESTAZIONE TERMICA DICHIARATA

UNI EN 16025-1:2013
ISOLAMENTO TERMICO DEGLI EDIFICI – DETERMINAZIONE DELLA PRESTAZIONE TERMICA DICHIARATA

UNI EN 13172:2012
ISOLANTI TERMICI – VALUTAZIONE DELLA CONFORMITÀ

UNI EN ISO 9229:2008
ISOLAMENTO TERMICO – TERMINOLOGIA