ISOLAMENTI TERMOACUSTICI

L’inquinamento acustico o inquinamento da rumore è una forma di disturbo largamente diffusa ai giorni nostri: negli anni infatti le attività umane che producono forte rumore sono aumentate notevolmente.

Per accrescere il comfort abitativo e lavorativo, quando si utilizza un locale è importante che la pressione sonora al suo interno sia limitata.

La bonifica acustica ottimale si ottiene mediante l’utilizzo di materiali fonoassorbenti e in concomitanza talvolta con elementi fonoisolanti.

Isolando acusticamente le pareti di un edificio viene impedito, totalmente o parzialmente, il passaggio del suono dall’esterno verso l’interno; è possibile raggiungere un buon isolamento acustico mediante l’installazione di masse pesanti come: legno massiccio o truciolare ad alta densità, l’acciaio o il marmo, che garantiscono un buon fonoisolamento, oppure utilizzando masse deformabili fonoimpedenti come lamine di piombogomma o vetro.

Nel caso in cui la fonte di disturbo acustico sia interna è possibile ridurre i tempi di riverberazione e quindi la riflessione delle onde sonore su pareti e soffitto tramite il rivestimento con materiali fonoassorbenti direttamente all’interno degli edifici; questi si dividono sostanzialmente in due tipologie, quelli fibrosi e quelli a celle aperte. Tra i primi troviamo il sughero, la lana di vetro, la lana di roccia e le fibre di legno; tra i secondi invece l’intonaco a base di perlite espansa, il poliuretano espanso, la vermiculite espansa, la melammina espansa ed il polietilene. Riducendo i tempi di riverberazione delle onde acustiche in luoghi rumorosi come mense, palestre, ristoranti, scuole etc. il comfort dei fruitori e dei lavoratori aumenta e le attività al loro interno risultano quindi più piacevoli.

Isomec, inoltre, si occupa anche di isolamenti a cappotto termico, utili per chi volesse raggiungere un sostanziale risparmio dei consumi, la riduzione delle emissioni e una maggiore durabilità delle facciate.

ESEMPI DI OPERE REALIZZATE


Collecchio (PR)

Cedacri S.p.a.

Controsoffitto fonoasorbente in melammina.


Parma

Number One

Contro soffittatura con pannelli in melammina espansa piramidale.


Salsomaggiore Terme (PR)

Palestra

Controsoffitto fonoassorbente lana minerale.


Ravenna (RA)

Mensa Scuola Materna

Controsoffitto fonoasorbente in melammina.

I VANTAGGI DELL’ISOLAMENTO ACUSTICO

COMFORT ABITATIVO

Nel caso l’abitazione si trovi in zone altamente trafficate o industrializzate gli abitanti migliorano decisamente la loro qualità della vita.

COMFORT LAVORATIVO

Riducendo l’inquinamento acustico dovuto alle lavorazioni sul posto di lavoro si migliorano le condizioni lavorative degli operai e non si provoca disturbo all’esterno.

RISPARMIO FISCALE

Se l’isolamento acustico contribuisce all’isolamento termico è possibile, per tutto il 2015, detrarre dalle imposte il 65 % della spesa sostenuta diluiti in dieci anni grazie agli incentivi statali per il miglioramento della classe energetica dell’edificio oppure pari al 50%, sempre in dieci anni, per le ristrutturazioni edilizie.

NORMATIVE

UNI 11572:2015
ACUSTICA – MISURAZIONE DELL’ISOLAMENTO ACUSTICO IN EDIFICI E DI ELEMENTI DI EDIFICIO – MISURAZIONI IN OPERA DELL’ISOLAMENTO ACUSTICO PER VIA AEREA DEGLI ELEMENTI DI FACCIATA E DELLE FACCIATE

UNI EN 13950:2014
PANNELLI ISOLANTI TERMO/ACUSTICI ACCOPPIATI CON LASTRE DI GESSO RIVESTITO (CARTONGESSO) – DEFINIZIONI, REQUISITI E METODI DI PROVA

UNI EN ISO 717-1:2013
ACUSTICA – VALUTAZIONE DELL’ISOLAMENTO ACUSTICO IN EDIFICI E DI ELEMENTI DI EDIFICIO

UNI EN ISO 18233:2006
ACUSTICA – APPLICAZIONE DI NUOVI METODI DI MISURAZIONE PER L’ACUSTICA NEGLI EDIFICI E NEGLI AMBIENTI INTERNI

UNI EN 12354-2:2002
ACUSTICA IN EDILIZIA – VALUTAZIONI DELLE PRESTAZIONI ACUSTICHE DI EDIFICI A PARTIRE DALLE PRESTAZIONI DI PRODOTTI